web analytics

A FIRENZE NASCE«LOVE MY WAY» APS

L’obiettivo: affrontare i temi della comunità LGBTQIA*+ nel modo più intersezionale possibile

Sulla scia della manifestazione a sostegno del ddl Zan del luglio 2020, a Firenze è nata da qualche settimana Love My Way APS (LMW), la nuova associazione LGBTQIA*+ (lesbica, gay, bisessuale, transgender, intersessuale, asessuale e rivolta ai sieropositivi) intersezionale toscana che vuole legare le tematiche della comunità LGBTQIA*+ con quelle del transfemminismo, della lotta alla povertà, dell’ecologismo, del razzismo, della libertà di culto e di ogni altra forma di oppressione.

Secondo le fondatrici e i fondatori di LMW, è necessario creare dei ponti tra le battaglie della comunità LGBTQIA*+ (matrimonio egualitario, adozioni a single e coppie dello stesso sesso, tutela contro l’omobitransafobia, visibilità delle persone transgender, superamento dello stigma verso le persone sieropositive, rapporto tra persone LGBTQIA*+ credenti e non credenti) e quelle delle realtà transfemministe, antirazziste, antifasciste, religiose e sindacali del territorio. Inoltre, alla luce dell’emergenza climatica e dell’attuale situazione di pandemia globale, LMW ha come obiettivo quello di avviare tali dialoghi intersezionali all’interno di un ecologismo equo e rispettoso degli animali.

Una immagine della manifestazione
dello scorso luglio

“La manifestazione di luglio di LMW, al pari di quelle nei mesi scorsi di Friday for Future, mi hanno fatto pensare che c’è un mondo di giovani e giovanissimi da coinvolgere per riuscire a creare un forte fronte di attivismo nuovo che sia il più intersezionale possibile” ha dichiarato Marco Filippini, fondatore e presidente dell’associazione. “E questo vale sia a livello delle battaglie LGBTQIA*+ sia per ciò che riguarda tematiche esterne come ecologismo e antirazzismo, poiché figlie di un denominatore comune: l’oppressione.”

LMW ha già iniziato a collaborare con altre realtà LGBTQIA*+ studentesche e transfemministe della regione e sta continuando a cercare nuove collaborazioni, e nuov* soci e socie, per realizzare progetti di sensibilizzazione contro l’omobitransafobia, e di sostegno alle categorie sociali più marginali ed è già molto attiva nel mondo social, attraverso i suoi profili Facebook, Instagram e Twitter. Il Direttivo eletto nell’assemblea fondativa dello scorso febbraio è composto da Marco Filippini (Presidente), Pietro Bigozzi (Vicepresidente vicario), Sara Mercuri (Vicepresidente), Andrea Panerini (Tesoriere e Amministratore), Daniele Gulizia (Segretario) e Stefano Duc (responsabile media).

Ogni contatto diretto con l’associazione è possibile anche tramite l’indirizzo info@lovemyway.it. Il sito web dell’associazione (in costruzione) è www.lovemyway.it.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *