web analytics

GRAVE SCANDALO PER LE CHIESE CALVINISTE SVIZZERE: SI DIMETTE PER MOLESTIE SESSUALI IL PRESIDENTE DELLA CERS GOTTFRIED LOCHER

BERNA – A fine maggio e improvvisamente si era dimesso il presidente della CERS (Chiesa Evangelica Riformata in Svizzera) Gottfried Locher. Si era parlato sottovoce di alcuni «comportamenti inappropriati» verso sorelle di Chiesa. Ma erano pettegolezzi e, nonostante lo shock delle dimissioni, molte Chiese cantonali avevano chiesto lumi circa tutta la faccenda. Gottfried Locher, bernese, 53 anni, sposato e padre di tre figli, è stato per nove anni alla testa della chiesa evangelica svizzera. Secondo quanto ha riferito la RadioTelevisione Svizzera di Lingua Italiana (RSI) ad indurre Locher al passo estremo sarebbe stato la lettera aperta pubblicata da dodici teologi che, tra l’altro, chiedevano piena trasparenza sulle ragioni che hanno portato in aprile alle dimissioni della pastora Sabine Brändlin dal consiglio, l’organo direttivo ed esecutivo della chiesa. Sabine Brändlin era anche responsabile della prevenzione contro le molestie sessuali all’interno della chiesa e con il presidente vi sarebbero state non meglio specificate divergenze proprio in questo ambito.

Stando ad Tages-Anzeiger, un’ex collaboratrice di Gottfried Locher ed ex dipendente della Chiesa, vi sarebbero stati diversi presunti superamenti dei limiti e comportamenti sessuali inappropriati da parte del presidente. Ma c’è di più: la lettera aperta dei teologi ha spinto sette donne a rivolgersi alle loro comunità cantonali per segnalare comportamenti inappropriati o molestie sessuali all’interno della chiesa. Accuse, anch’esse non confermate all’autorità giudiziaria, e che non si sa in che misura coinvolgano il presidente.

Va da sè che Locher è innocente fino a prova contraria rispetto a queste accuse, sia davanti alla magistratura statale che davanti alle Chiese. Ma questo ribadisce quello che, nel nostro piccolo, professiamo da tempo: quando la Chiesa si incrosta di potere, ricchezze e «rispettabilità borghese» questi eventi sono sempre più frequenti e possibili, non fosse altro come mezzi per intestine lotte di potere.

Per Locher vale la presunzione di innocenza, ma, almeno spiritualmente, non possono essere messe a tacere le accuse delle donne che hanno riferite le molestie, anche se vanno provate. La CERS ha annunciato di voler fare chiarezza assoluta su tutta questa vicenda, che getta una grave ombra d’immagine su tutto il protestantesimo svizzero, tradizionalmente tra i più ricchi, anche finanziariamente (per esempio le chiese riformate svizzere raccolgono cifre importanti per il mantenimento della Chiesa valdese in Italia).

Un pensiero riguardo “GRAVE SCANDALO PER LE CHIESE CALVINISTE SVIZZERE: SI DIMETTE PER MOLESTIE SESSUALI IL PRESIDENTE DELLA CERS GOTTFRIED LOCHER

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *