web analytics

LA CHIESA PROTESTANTE UNITA EMANA UN DECRETO PER L’EMERGENZA COVID-19

FIRENZE – In data odierna il Decano nazionale della Chiesa Protestante Unita, Rev. Dr. Andrea Panerini, ha firmato un decreto che recepisce il Decreto Legge 2 marzo 2020 n. 9 e il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 4 marzo 2020 per l’emergenza sanitaria da COVID-19. Il Decreto del Decano, valido fino al 15 aprile prossimo, prevede che
a) le attività di culto non sono sospese e rimangono aperte al pubblico;
b) le attività culturali non prioritarie sono rimandate a data da destinarsi;
c) i ritiri spirituali di Quaresima sono confermati ma solo per gli iscritti ai registri dei membri di Chiesa e dei simpatizzanti;
d) in ogni attività di culto ed evento vi è da rispettare la misura prescritta di almeno un metro di distanza tra i partecipanti;
e) è richiesto a chi presenti dei sintomi chiari di affezioni respiratorie con febbre di non partecipare alla attività di culto, chiedendo eventualmente il viatico al proprio ministro di culto durante una visita domiciliare;
f) lo scambio della pace è ammesso come saluto a distanza;
g) la Santa Eucarestia può essere mantenuta nelle due specie con intinzione del pane od ostia nel vino e solo chi presiede l’Eucarestia può bere direttamente dal calice dopo l’intinzione dei fedeli.
h) è fatto obbligo in ogni attività di culto e altra manifestazione di avere presente il liquido a soluzione alcolica atto per la disinfezione personale e dei luoghi.
i) sono ribadite le linee guida di profilassi emanate dal Ministero della Salute e dall’Organizzazione Mondiale della Sanità
.”

Per ulteriori informazioni consultare www.chiesaprotestanteunita.org

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *