web analytics

INCENDIATO IL PADIGLIONE SVIZZERO ALL’ESPOSIZIONE MONDIALE DELLA RIFORMA A WITTENBERG

WITTENBERG (GERMANIA) – Lo scorso 11 maggio è stato incendiato contro il padiglione svizzero dell’Esposizione mondiale della Riforma a Wittenberg che sarà inaugurato il prossimo 20 maggio. Il gesto vandalico ha causato diverse migliaia di euro di danni. Lo riferisce il sito di informazione protestante svizzero ref.ch, che parla di incendio doloso. In base ai rapporti di polizia, l’attacco – avvenuto nelle prime ore del mattino ad opera di ignoti – è già il secondo del genere ed sarebbe stato eseguito deliberatamente.

Il pastore Serge Fornerod, responsabile delle relazioni esterne della Federazione delle chiese evangeliche in Svizzera (FEPS), ha assicurato a ref.ch che il padiglione è stato già risistemato e le misure di sorveglianza incrementate. Per il pastore non c’è motivo di sospettare un atto di natura politica: “E’ un caso che sia stato colpito il padiglione svizzero”. La struttura, una tra le tante presenti all’Esposizione mondiale, e la sua mostra dal titolo “Prophezey – la Riforma svizzera”, saranno inaugurate come da programma il 20 maggio alle 16.30 alla presenza del presidente della FEPS, pastore Gottfried Locher e del vicepresidente della Conferenza episcopale svizzera Charles Morerod.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *