web analytics

SI SCIOGLIE L’ASSOCIAZIONE PROTESTANTE “31 OTTOBRE”

TORINO – L’assemblea straordinaria dell’Associazione “31 Ottobre”, che si è riunita sabato 20 febbraio presso i locali della Chiesa Valdese di Torino, aveva il compito di deliberarne lo scioglimento anticipato. E, come previsto dall’ordine del giorno, a poco più di sedici anni dalla sua nascita, l’assemblea ha verificato l’impossibilità di mantenere in piedi questa macchina organizzativa complessa con le poche risorse umane a disposizione. Quando, il 31 ottobre 1999, un volenteroso gruppo di persone, per motivi diversi interessati al mondo della scuola, ha redatto lo Statuto, si auspicava il coinvolgimento di gran parte degli insegnanti evangelici. Lo scopo era quello di creare una rete che affrontasse il tema della laicità su tutto il territorio nazionale sia sul piano della riflessione culturale che su quello pratico della difesa dei diritti degli studenti e di tutti gli operatori della scuola.
Lo scioglimento determina un importante impauperimento della lotta delle minoranze religiose dentro la scuola pubblica e tuttavia non possiamo non vedere come tutta la discussione sia stata “valdese-centrica” escludendo comunità e denominazioni dal dibattito se far andare avanti una realtà preziose come era l’Associazione “31 ottobre”. La FCEI si è impegnata, almeno a parole, a portare avanti un gruppo di lavoro sul tema della scuola: vedremo, ma non è male ricordare che la FCEI non raccoglie tutte le chiese protestanti italiani, ma solo, anzi, una minoranza.
L’Italia è un paese che ha bisogno di laicità e notizie come questa ci ricordano sempre che la battaglia civile è lunga e irta di ostacoli e di lusinghe, di stanchezze e anche di meschinità.

(m.m.)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *